I piloti, tecnici specialisti e operatori di volo del cacciatorpediniere “Andrea Doria” della Marina militare italiana hanno visitato nei giorni scorsi la task force Italair di Naqoura, comandata dal colonnello Giacomo Lipari.

Nave Doria è recentemente passato in forza alla Mtf (Maritime task force) di Unifil con il compito di supportare le Laf (Lebanese armed forces) nel monitoraggio delle acque territoriali libanesi.

Il personale della componente aerea di nave Doria ha raggiunto la base, sede della task force e del comando di Unifil a bordo di un elicottero EH-101. Accolti dal comandante del 41˚ task group Italair, tenente colonnello Pier Luigi Verdecchia, gli equipaggi hanno partecipato ad una breve illustrazione delle capacita’ e dei compiti della task force e ad un inquadramento operativo comune a chi e’ chiamato ad operare nella terza dimensione del teatro libanese. Il personale della Marina militare ha visitato poi le strutture del task group Italair, con particolare attenzione all’organizzazione della linea di volo e dell’hangar manutenzione aeromobili.

La visita ha anche testimoniato un suggestivo momento storico in quanto, in occasione dell’evento, si e’ assistito al primo atterraggio di un EH-101 della Marina militare sull’eliporto di Naqoura. L’occasione e’ stata pertanto propizia per suggellare i rapporti di fratellanza che legano gli equipaggi delle diverse Forze armate italiane in un beneaugurale gemellaggio.

Le due unita’ di volo sono infatti chiamate ad operare insieme per il perseguimento dei comuni obiettivi di Unifil, al comando del generale di divisione Paolo Serra, confermando ancora una volta l’ottimo affiatamento delle Forze armate italiane nelle operazioni.