Categorie Notizie

Terremoto nell’Italia centrale, elicotteri all’opera

Dai primi minuti di questa notte, appena ricevuto la notizia del sisma sono molti i mezzi ad ala rotante di varie amministrazioni civili e militari intervenuti nelle zone dell’Italia centrale che sono state colpite.

Insieme a quelli dei Corpi dello Stato e delle Forze Armate sono intervenuti elicotteri del 118 di varie regioni che sono stati messi a disposizione della Protezione Civile per interventi di soccorso e per il trasporto di equipe sanitarie, unità cinofile e speleologiche. Le immagini dei notiziari ci hanno mostrato gli elicotteri dei Vigili del Fuoco, del Corpo Forestale e della Polizia che con le riprese effettuate hanno dato la misura dei danni.

Nei prossimi giorni proveremo a fare un quadro dei mezzi intervenuti.

Aggiornamento 26 agosto.

La protezione civile ha diffuso l’elenco dei mezi aerei dei corpi dello Stato impegnati nelle operazioni di soccorso al giorno 25, si tratta di 12 elicotteri (6 del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, 3 del Corpo Forestale dello Stato, 2 della Polizia e uno delle Capitanerie di Porto) a cui si aggiunge la disponibilità di ulteriori 9 velivoli (4 dell’Esercito Italiano, 4 della Guardia di Finanza e uno dei Carabinieri), e dalla serata, un elicottero HH139 dell’Aeronautica Militare.

Oltre, ovviamente, alle eliambulanze delle regioni direttamente coinvolte, tre del Lazio, le due delle Marche, e le due in servizio in Abruzzo, i mezzi messi a disposizione dalle singole regioni risultano essere:
Valle d’Aosta: Due elicotteri hanno portato nelle aree terremotate le prime unità cinofile dei Vigili del Fuoco e del Soccorso alpino.
Lombardia: L’elicottero della base di Milano, che è partito la mattina del 24 recandosi prima in Valtellina per recuperare due unità cinofile, è rimasto in zona di operazioni fino quando il coordinamento non lo ha ritenuto più necessario mentre in città era presente un elicottero sostitutivo. Dalla base dell’Elisoccorso di Como è partito l’elicottero sempre nella serata de 24 con altre due unità USAR (Urban Search And Rescue). Tutti mezzi sono rientrati.
Veneto: E’ partito per Rieti l’elicottero del Suem 118 di Padova, con un equipaggio completo di anestesista rianimatore che ha fatto base all’aeroporto reatino per contribuire al recupero e al trasporto dei feriti.
Trentino: Da Mattarello con un elicottero dei Vigili del Fuoco di Trento sono partite due squadre di cani da ricerca e un nucleo esplorativo della Provincia autonoma quale coordinamento delle Regioni per un coordinamento sul posto.
Friuli Venezia Giulia: nel corso della mattinata del 24 era partito l’elicottero con due gruppi del Soccorso alpino regionale con unità cinofile che potranno operare nella ricerca tra le macerie di persone ancora in vita. Un secondo mezzo attrezzato per fotografare con estremo dettaglio l’area colpita dal sisma lo ha seguito nel corso della giornata.
Toscana: Dalla Toscana è partito per le zone terremotate l’elicottero Pegaso 2 basato a Grosseto.

Comments are closed.