Nella giornata dello scorso 14 ottobre, presso il Centro Addestrativo AVES di Viterbo ha teminato la sua carriera con le stellette l’ultimo esemplare di Agusta A109EOA operativo. L’esemplare con codici E.I.863 (M.M. 81240) si è levato in volo dall’Eliporto “Chelotti” per dirigersi a Bracciano presso il 1 Reg.to IDRA dove saranno espletate le operazioni per metterlo definitivamente “fuori servizio”.

Si conclude così una storia iniziata a metà degli anni ’70 con l’entrata in servizio dei primi A109A tra le file dell’Aviazione dell’Esercito a titolo sperimentale, alcuni esemplari furono utilizzati infatti per testare le prestazioni dei missili anticarro TOW che avrebbero successivamente equipaggiato gli A129 Mangusta. A questi primi esemplari seguirono nel 1986 altri 24 nella versione Elicottero da Osservazione Avanzata “A109EOA” che aveva il compito da fungere da elicottero “scout” per i Mangusta. Ed è proprio un esemplare di questa versione il protagonista dell’ultimo volo.

Nel prossimo futuro i compiti ricoperti nel corso degli anni dagli A109 nelle varie versioni verranno assolti dagli AW169MA (Multiruolo Avanzato) di prossima acquisizione.

Immagini © Marco Meschino, esemplari di Agusta A109EOA dell’AVES ripresi nel corso della loro carriera operativa.