Categorie Notizie

Helitech 2005

9000 visitatori registrati da 70 paesi, 250 espositori da 20 nazioni, una trentina di elicotteri nella mostra statica, con questi numeri si è presentata l’undicesima edizione del salone Helitech, il maggior evento elicotteristico al di fuori degli U.S.A. svoltosi quest’anno nella cornice dell’Imperial War Museum di Duxford (GB). Tre giorni, dal 27 al 29 settembre, caratterizzati oltre che dalla variabilità delle condizioni meteo, che in ogni caso sono state sufficientemente clementi, dal continuo traffico di elicotteri di quanti hanno visitato il salone usufruendo dei servizi dell’aeroporto di Duxford. Molto suggestiva l’ambientazione del museo dove per tre giorni i visitatori della manifestazione hanno potuto osservare i mezzi ad ala rotante più innovativi, mentre sulla pista operavano aeroplani oramai entrati nel mito come Spitfire, B17, Corsair e P40.

Fra gli oltre trenta modelli esposti alla statica tre in particolare hanno catalizzato l’interesse dei visitatori: l’Eurocopter EC145, il Sikorsky S92 ed il Bell/Agusta Aerospace Company AB139Partendo proprio da quest’ultimo, alla sua prima apparizione inglese, era esposto un esemplare in configurazione passeggeri ad alta densità (15 posti più i due piloti) con i colori della società norvegese Lufttransport A/S, alla quale è stato consegnato ufficialmente nel corso del salone. L’elicottero sarà il primo AB139 ad entrare in servizio di linea nel nord dell’Europa.

Il Sikorsky S92, uscito sconfitto dal confronto con l’EH101 nella competizione per l’elicottero che i Marines americani utilizzeranno per il trasporto del presidente USA, sta riscuotendo i primi successi nelle vendite per l’utilizzo offshore sia in Europa sia oltreoceano. L’esemplare presente a Duxford, esposto dalla società Air Harrods che ne cura la distribuzione per il Regno Unito e l’Irlanda, presentava un lussuoso allestimento executive.

Eurocopter era presente, tra l’altro, con un dimostratore dell’EC145 recante sulle fiancate la dicitura “Police”, chiaro riferimento al target che il costruttore franco-tedesco si prefigge con questo modello cioè quello di consolidare il successo che l’EC135 sta riscuotendo nel settore dei servizi d’emergenza britannici. E’ nota, infatti, la notizia che sia in dirittura d’arrivo la firma per il contratto di acquisto di tre esemplari per la Metropolitan Police di Londra.

Altra novità di questo salone, anche se solamente con un simulacro, è stata la presenza del Bell 429 EMS, elicottero con il quale il produttore americano vorrebbe contrastare lo strapotere dei costruttori europei che hanno praticamente monopolizzato il mercato nordamericanodegli elicotteri per il soccorso sanitario.

Nel settore degli elicotteri a pistoni, la società Robinson Helicopters Co. ha portato a Duxford il 40° R44 prodotto nella versione per riprese televisive dei quali quindici operanti negli Stati Uniti e gli altri in 10 paesi differenti tra i quali l’Italia dove è presente un esemplare. Tra i progetti allo studio della società della società californiana è una versione ingrandita denominata R66 che potrebbe anche essere dotata di un motore a turbina.

I mezzi ad ala rotante impiegati nei servizi di emergenza inglesi sono stati rappresenteti dall’MD 902 impiegato dalla Lincolnshire e Nottinghamshire Air Ambulance che era

presentato al salone dalla società Specialist Aviation Service, società che gestisce diversi elicotteri adibiti a servizi di polizia ed eliambulanza nel Regno Unito.

La polacca PZL ha portato all’Helitech un’esemplare del suo elicottero SW4 che ha ottenuto la certificazione in patria lo scorso novembre dopo uno sviluppo durato oltre dieci anni. Si tratta di un mezzo monomotore spinto da una turbina che può essere, secondo la scelta dell’acquirente, una Rolls-Royce 250C20R oppure una Pratt & Whitney Canada PW200/9. Esteticamente somiglia a due prodotti occidentali, la parte anteriore all’Ecureil, mentre gli impennaggi posteriori sono molto simili a quelli dello Schweizer 330.

Con le commesse per 47 esemplari dall’aeronautica polacca gia in tasca la Pzl si attende ordinativi anche dal mercato civile europeo e già si parla, in caso di successo nelle esportazioni, dello sviluppo di una versione con dimensioni maggiori mossa da due motori.

Gli organizzatori al termine della tre giorni espositiva hanno rinnovato l’appuntamento con la prossima edizione del salone ,Helitech:07, che si terrà ancora a Duxford ai primi di ottobre del 2007.

Per quanto riguarda gli altri elicotteri presenti, è on-line una gallery completa nella sezione Immagini di ElicotteriWEB.it

Giacomo Pipoli e Giuliano Provera