Categorie Notizie

62° Anniversario Aviazione dell’Esercito

Si è celebrato lo scorso 17 maggio 2013, a Viterbo, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano, il 62° Anniversario della costituzione dell’Aviazione dell’Esercito.
Tra i “baschi azzurri” erano presenti, il Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini, Comandante delle Forze Operative Terrestri, il Generale di Divisione Giangiacomo Calligaris, Comandante dell’Aviazione dell’Esercito.

Il Generale Graziano nel suo discorso, ha sottolineato: “Il contributo fornito all’elicottero A-129 Mangusta, che nel teatro afghano ha dato prova di elevata letalità d’ingaggio, minimizzazione dei danni collaterali e eccezionale capacità di operare a stretto contatto con le forze sul terreno”.
Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito ha poi concluso ricordando tutte le missioni, dall’Iraq alla Somalia, dall’Afghanistan al Mozambico, nelle quali l’Aviazione dell’Esercito ha fornito un determinante contributo.
Nell’ambito della cerimonia militare il Generale Graziano ha consegnato una Medaglia d’Argento al Valore dell’Esercito al Maggiore Carmine Bertolino ed una Medaglia di Bronzo al Valore dell’Esercito al Primo Maresciallo Luogotenente Luciano Corsi.
Il Prefetto di Viterbo, Antonella Scolamiero, ha invece insignito di Medaglia d’Argento al Valor Civile il Sergente Francesco Zampino.
L’Aviazione dell’Esercito nasce il 10 maggio 1951, la più giovane specialità della Forza Armata, e si è affermata rapidamente fino a diventare, oggi, una componente determinante e insostituibile dell’Esercito.
Nei teatri di operazione i baschi azzurri sono sempre presenti, operando spesso in condizioni di indeterminatezza ed elevato rischio: dalle prime esperienze al Libano e alla Namibia, dalla Somalia al Mozambico, dai Balcani all’Iraq e all’Afghanistan.
Proprio in Afghanistan l’Esercito esprime il proprio sforzo principale, impiegando 21 elicotteri che svolgono compiti di trasporto, ricognizione e scorta armata, in piena sinergia con le truppe schierate sul terreno.

L’anniversario è stato anche l’occasione di celebrare due altre ricorrenze:

Il 40° anniversario dell’entrata in servizio con l’Aviazione dell’Esercito del CH-47 Chinook ed il quanrantennale della spedizione ”Italian Everest Expedition 73” in Nepal con una riunione dei “reduci” dell’impresa.

Terminata la cerimonia, acuni elicotteri dell’AVES hanno, nel corso di alcuni voli addestrativi già in programma per la giornata, eseguito manovre dimostrative dei vari compiti a loro assegnati nell’ambito della specialità.  Qui di seguito pubblichiamo alcune immagini di tali attività riprese da Marco Meschino.

 

 ElicotteriWEB.it ringrazia l’Ufficio Pubblica Informazione del Comando AVES di Viterbo nelle persone del Col M.Meola e del Luogotenente G. Rigon per l’ospitalità e la collaborazione offerta.