Categorie Notizie

Heli-Expo 2008 – Houston 24/26 Febbraio 2008


L’edizione 2008 del maggiore avvenimento elicotteristico mondiale, che quest’anno si è svolto ad Houston, Texas, ha superato tutte le attese in fatto di partecipazione con oltre 17mila visitatori che hanno potuto “toccare con mano” i prodotti ed i servizi di 523 espositori presenti e vedere da vicino ben 65 elicotteri.
Il salone è stato come di consueto scelto dai costruttori quale palcoscenico privilegiato per presentare alla platea degli operatori le novità di spicco della propria gamma di prodotti.
Una delle anteprime di maggior interesse è stata la presentazione del modello a grandezza naturale del nuovo elicottero medio di Eurocopter, l’EC175, frutto della collaborazione con l’industria cinese Harbin Aviation Industry Group (AVIC II) e che si colloca, nella gamma di prodotti Eurocopter, tra l’EC155 e l’EC225 in un segmento di grande interesse per le società che operano in supporto all’industria petrolifera che ha ad Houston una delle sue capitali.


L’elicottero, che dovrebbe compiere il primo volo nel 2009 e raggiungere il traguardo della certificazione EASA entro il 2011, e si pone in diretta concorrenza con l’AW139 del quale ne ricalca grossomodo la configurazione, pare abbia già raccolto un centinaio di dichiarazioni d’interesse da parte di vari operatori secondo quanto dichiarato dal CEO di Eurocopter Lutz Bertling.
AgustaWestland, presente all’Heli-Expo con l’intera gamma parte della quale assemblata direttamente negli Stati Uniti, ha festeggiato il recente record di velocità nella trasvolata degli Stati Uniti da New York, La Guardia, a Los Angeles, LAX, battuto da un Grand in configurazione executive in 15 ore, 09 minuti e 10 secondi.


Continua la collaborazione di Cascina Costa con la casa di moda Versace la quale, dopo l’allestimento per il Grand presentato lo scorso anno, ha “vestito” in questa edizione un AW139. Tra gli ordinativi annunciati, uno in particolare potrebbe riguardare anche il mercato italiano in quanto sottoscritto dal gruppo spagnolo INAER, che annovera tra le società che lo compongono Elidolomiti e la recentemente acquisita Elilario Italia, per diciotto elicotteri di diverso tipo: sei AW119 Ke, due AW109 Power, sette Grand e tre AW139 con consegne a partire dal 2010.
Molto interessante il dimostratore tecnologico X2 TECHNOLOGY di Sikorsky, frutto della ricerca per un aeromobile che ancora di più dei vari convertiplani cerca di fondere le caratteristica di velocità dell’ala fissa con la versatilità del volo verticale.

Altro prodotto a marchio Sikorsky, dopo l’acquisizione della Schweizer, il 434, un’evoluzione degli elicotteri leggeri classe H333 unito ai gruppi dinamici dell’elicottero UAV “Fire Scout”.
Bell Helicopter, che ha annunciato il “taglio” della gamma di prodotti per il mercato civile a partire dal 2010 per concenterarsi unicamente sui modelli 206L4, 407, 429 e 412 ha portato ad Houston il 429, che è in fase di certificazione, ed è presente anche nella la joint venture con AgustaWestland, la Bell/Agusta Aerospace Company il cui prodotto è il convertiplano BA609 esposto in un’accattivante livrea executive.

Per MDHI ha tenuto una conferenza stampa la CEO Lynn Tilton facendo un resoconto dei progressi fatti da quando, nel 2005, ha assunto la responsabilità di portare l’azienda fuori dalla situazione di crisi nella quale versava. I dati parlano di una costante crescita nella produzione con un ritorno di fiducia da parte degli operatori ai quali è rivolta l’iniziativa “MD Power program” che coprirà tutta la vita operativa del mezzo mantenedolo costantemente a “zero ore”. E’ stato inoltre annunciato un contratto per la fornitura di 5 MD902, con opzione per ulteriori 10, al California Shock Trauma Air Rescue (Calstar).

Robinson Helicopter sorprendentemente non ha esposto il nuovo modello a turbina R66 che continua i voli di collaudo presso gli stabilimenti di Torrance, mentre si sono diffuse voci di un probabile abbandono della produzione del biposto R22 nei prossimi anni.
Oltre ai citati costruttori hanno presentato i loro prodotti e servizi numerose aziende che operano nel settore della componentistica, dell’editoria, dei servizi finanziari ed assicurativi tutti correlati al mondo dell’ala rotante. Tra di loro un’azienda italiana, la Mecaer, specializzata nella progettazione, sviluppo, fabbricazione di componenti idraulici e meccanici utilizzati nell’industria elicotteristica, fornitrice storica di AgustaWestland per la quale opera, tramite la consociata S.E.I., direttamente sulla linea di produzione di Vergiate e Philadelphia.

In chiusura della manifestazione gli organizzatori hanno dato l’appuntamento per l’HELI-EXPO 2009 che si terrà ad
Anaheim, California tra il 22 ed il 24 Febbraio.

Testo  Giacomo Pipoli
Immagini © Massimo Zancolò